A come attrazione I

  La_Valse

La-Valse-detail-c-JF-Garde-Xavier-Teboul

ob_4417b394daf1456be287d04fc4d4510a_img-8758

web-camille-claudel--la-valse_0

vlcsnap-2014-11-10-12h32m13s253

130175667_e1112532b1

avignon-les-papesses-au-palais-des-papes-et-a-la-collection_601008_650x325

Tra le tante bellissime sculture di Camille Claudel, questa scultura mi affascina più di tutte: Valzer. 

Quello che mi incanta è lo spazio tra i due corpi. La loro distanza è sempre più ravvicinata ma non si toccano. In quella distanza c’è tutta l’abilità di una grandissima scultrice, giovane ma già completa. Le due teste hanno la distanza giusta per rendere vibrante e percepibile il massimo punto di attrazione. Come la calamita e il magnete: più lontani perderebbero la capacità di attrarsi; più vicini si attaccherebbero, fondendosi in uno.

E’ una scultura in cui percepisco contemporaneamente sensualità e la castità come a suggerire l’attrazione non solo di due corpi ma anche di due anime. Il movimento a spirale della scultura sembra farle volare leggere al di sopra di ogni banale realtà.

Camille_Claudel

Camille Claudel

2 pensieri su “A come attrazione I

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...