S come sketchbooks III

362899305_416d2e5f65 esempi_mali20 benares-4 benares-2 5265077349_d0af9f9459

Ü¿

Ü¿

delhi-1 carnet-mare-2pic faravelli_high Faravelli fa_pag19 Etude1 FarawayMilano25112010 Istambul_1 istanbul locandina_Giappone Etude1 stefano_faravelli2 stefanofaravelli3 SF-cormorani Stefano_Faravelli Mappa_Itinerario_India_low mali-secret-2-500

Stefano Faravelli

“Del carnet (de voyage) come genere mi interessa l’aspetto narrativo, il suo testimoniare il lavoro nel suo farsi, il suo essere, in itinere, scrittura e disegno, rappresentazione della cosa e narrazione di ciò che accade in me mentre la percepisco, delle memorie che sollecita, dei pensieri che attiva.
Il carnet coniuga pittura e filosofia e teme lo sguardo frettoloso.
Ogni pagina dei carnet è un tesoro per la mia vita e per la mia memoria. Ciò che mi spinge è il valore inestimabile della bellezza, ovunque mi sia dato di incontrarla: l’appello alla preghiera a Timbouctù, il cane disteso al sole sui ghat di Varanasi, le nuvole dell’ultimo monsone…” Stefano Faravelli.

E poi Faravelli cita Wystler nel suo sito: “Se ho fatto questo schizzo in 15 minuti, è perché ci ho messo cinquant’anni per imparare a farlo in 15 minuti”….sarà che io non sono proprio neanche in grado di concepire di fare simili bellezze neanche nell’arco di una giornata, che rimango sempre straordinariamente incantata?

Vi invito caldamente a vedere il suo scrigno magico, qui.

3 pensieri su “S come sketchbooks III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...