L come leggere I (donne)

3

e74e59cfd5165cf90c727b65e6e6e63b

Vanessa Bell

grantangelica

ed7f1e131e1152a27349c556bd17019c

tumblr_mkn36go9en1rrnekqo1_1280

Duncan Grant

charles-burton-barber

Charles Burton Barber

4388796_orig

Ramón Casas y Carbó

175923d579678fce96c5d5d94a447e92

James Tissot

220px-Theodor_Roussel_Reading_Girl_1886

Théodore Roussel

21f4085de10e579cc1a5541d44bc0e04

Suzanne Valadon

10125690_7906_faruffini_lettrice_H103710_L

Federico Faruffini

deneik10

Aleksandr Aleksandrovich Deineka

Edward%20Hopper

hopper_chair-car

 

Lobby

hotel-room

Edward Hopper

P.S._Krøyer_-_Roses._Marie_Krøyer_seated_in_the_deckchair_in_the_garden_by_Mrs_Bendsen's_house_-_Google_Art_Project

Peder Severin Krøyer

M come mare

Amore di lontananza

Ricordo che, quand’ ero nella casa
della mia mamma, in mezzo alla pianura,
avevo una finestra che guardava
sui prati; in fondo, l’argine boscoso
nascondeva il Ticino e, ancor più in fondo,
c’era una striscia scura di colline.
Io allora non avevo visto il mare
che una sol volta, ma ne conservavo
un’aspra nostalgia da innamorata.
Verso sera fissavo l’orizzonte;
socchiudevo un po’ gli occhi; accarezzavo
i contorni e i colori tra le ciglia:
e la striscia dei colli si spianava,
tremula, azzurra: a me pareva il mare
e mi piaceva più del mare vero.

Milano, 24 aprile 1929

Antonia Pozzi

kroyer12 Krøyer_Sommeraften_Skagen_Sønderstrand peder severin kroyer

Peder Severin Krøyer