O come oblio II

tumblr_m9rud5JSNs1qburp2

tumblr_m9ruzdjvev1qburp2tumblr_m9rvp2cgEO1qburp2Untitled%20from%20Ode%20à%20l'oubli%20-%20Louise%20Bourgeois

af42df789cac5437e4f41fd4bb872111b45808535ada64c86e541fba03bd788abeaf461e39454203bfda9d91722a9556e425ee767c4b5fa021c7113a9c982ed7

289cb5796579a8e74f869913d081c0d647622b964cdb73a6f4978194866b534e

Louise Bourgeois

Trovate altri post dedicati a questa prolifica e stimolante artista qui, qui e qui

Annunci

A come atelier II

andy goldsworthy

Andy Goldsworthy
antoni tapies

Antoni Tapies

barbara hepworth

Barbara Hepworth

dale chihuly

Dale Chihuly

edvard munch

Edvard Munch

edward hopper

Edward Hopper

le corbusier

Le Corbusier

jasper johns

Jasper Johns

henry matisse

Henri Matisse

henri de tolouse- lautrec

Henry de Toulouse-Lautrec

giorgio morandi Giorgio Morandi

franz kline

Franz Kline

louise bourgeois

Louise Bourgeois

louise nevelson

Louise Nevelson

lucio fontana

Lucio Fontana

marc chagall

Marc Chagall

piet mondrian

Piet Mondrian

robert motherwell

Robert Motherwell

tracey emin

Tracey Eminsorolla

Joaquin Sorolla

robert rauschenberg

Robert Rauschenberg

C come cella

Le Cells di Louise Bourgeois sono molte. Alla  nuovissima Fondazione Prada ho avuto la fortuna di vederne una Cell (clothes). Un’ installazione che è una sorta di stanza circolare, creata da tante porte affiancate, dentro una stanza da cui si è esclusi fisicamente (non si può entrare) ma che si può ampiamente esplorare grazie a numerose e ampie aperture e finestre. 

WP_20150710_002 WP_20150710_003 WP_20150710_004 WP_20150710_005 WP_20150710_006 WP_20150710_007

(Foto sono di Anita Costa, 11 anni)

 

“Il dolore è il tema di cui mi occupo […] Non si può negare l’esistenza delle sofferenze. Io non offro né rimandi né scuse. Voglio solo osservarle e parlarne. So che non posso fare nulla per eliminarle o sopprimerle. Non posso farle sparire; sono qui e ci resteranno.”

“Io non sogno mai, io penso.”

“L’arte è l’esperienza o la re-esperienza del trauma.” 

Louise Bourgeois

 

Essendo un’installazione permanente, avete tutta la calma per poterla vedere!

 

 

R come ragno

avignon-2013-papesses7

Ancora La Valse di Camille Claudel insieme a Maman di Louise Bourgeois, esposte insieme ad Avignone nel 2013.

Bourgeois portrait

Louise Bourgeois ha sfruttato le sue nevrosi familiari trasformandole nella sua forza e nella sua fonte d’ispirazione. Concettualizzando la sua storia personale ha messo la materia scultorea al servizio del suo pensiero, un pensiero scolpito. E ci regala opere destabilizzanti e spesso ambigue.

42-15939778

I suoi giganteschi ragni ci vogliono proteggere, divorare o soffocare? Sono certamente maestosi e ci incantano. Abbiamo proprio bisogno di sapere che erano un riferimento alla madre che era tessitrice di professione e che lei amava molto? E che lei li considerava intelligenti, protettivi e laboriosi, proprio come la propria mamma?

louise_bourgeois

Louise Bourgeois racconta la sua storia ma le sue opere la sorpassano per raggiungere il simbolico, il profondamente umano, l’universale. “Dentro di me vive una ragazza che cerca di capirsi”.

Nest

20130408142750-ASLouise_Bourgeois__CROUCHING_SPIDER__2003___Photo_by_Jonathan_Leijonhufvud____Louise_Bourgeois_Trust___Licensed_by_VAGA__NY_C849

Dal suo libro Distruzione del padre/Ricostruzione del padre

“Per capire il linguaggio o vocabolario di un dato artista, in maniera non descrittiva, ci deve essere da parte dello spettatore un atteggiamento attento e ricettivo, unito a deferenza, perseveranza e pazienza.”

“Mi interessa il fenomeno dell’ispirazione: è una regressione dell’attivo nel passivo. Quando ammettiamo di non avere potere, diveniamo più di quel che siamo; è una dimensione del pensiero cui la mente non ha normalmente accesso.”

“Cerco di tradurre il mio problema nella pietra. Il lavoro al trapano, negando la pietra, dà inizio al processo. Il problema è come completare la negazione, come sottrarre alla pietra senza con ciò distruggerla, ma dominandola, conquistandola. Il cubo allora non esiste più come pura forma di contemplazione; diviene un’immagine. Me ne impadronisco con la fantasia, con la mia profonda forza vitale. Lo metto al servizio del mio inconscio.”

“Mi interessa la polarità tra la tenerezza che esprimo e la violenza che è dentro di me. Siamo fatti di elementi completamente contrari, di elementi opposti, il che produce tensioni formidabili.”

“Il dolore è il tema di cui mi occupo […] non offro né rimedi né scuse. Voglio solo osservare e parlarne.”

“La paura fa girare il mondo.”

“La bellezza è soltanto un’espressione mistificata della nostra emozione.”

bourgeois